18.01.2017 Comunicazioni - old No Comments

Sisma – beni culturali

Prot. 75

Agli Iscritti,

E’ importante e significativa la presa di posizione del nostro Consiglio Nazionale a favore dell’annullamento della nomina di un ingegnere quale “sovrintendente Speciale aree Sisma Centro Italia”, di cui all’allegato comunicato stampa che, di fatto, è in linea con le azioni che il nostro Ordine da tempo mette in campo a tutela del corretto rispetto delle specifiche competenze professionali.
Sempre più spesso questo Consiglio insistentemente sottolinea agli Uffici Tecnici Comunali ed alle Sovrintendenze che gli interventi tecnici sugli immobili vincolati sono competenza “riservata” agli architetti, senza, purtroppo, ottenere grandi risultati.
A dimostrazione di quanto sopra, è di questi giorni la presa di posizione da parte del nostro Ordine verso un professionista locale che, non avendone la qualifica, è intervenuto sulla facciata di un edificio vincolato senza che nessun ente abbia avuto l’accortezza di accertare tali qualifiche.
Questo atteggiamento, per il quale valuteremo attentamente le opportune iniziative da adottare, è l’ultimo di una lunga serie di episodi che ci hanno visto spesso scontrarci anche con alcuni nostri colleghi che, ricoprendo posti dirigenziali negli uffici tecnici, sembrano dimenticare le norme che sottolineano la differenza del percorso formativo dell’architetto rispetto alle altre figure tecniche.
Ci auspichiamo un’inversione di rotta da parte degli uffici competenti ed una collaborazione attiva da parte degli iscritti nel segnalarci tali situazioni.

Cordiali saluti.

Il Presidente
Arch. Aldo Lorini