07.09.2013 Comunicazioni - old No Comments

Lettera agli iscritti

Agli ISCRITTI

Come già precedentemente comunicato, con l’insediamento del nuovo Consiglio, sono state definite le nuove cariche istituzionali.
Inizialmente vorrei esprimere quanto mi abbia, sinceramente e profondamente, lusingato la riconferma a Presidente dell’Ordine: ritengo fermamente che sia un onore rappresentare, a livello provinciale, la nostra categoria professionale.
Per questa rinnovata fiducia, a ricoprire tale incarico, ringrazio tutti i membri del Consiglio e cercherò, con altrettanta rinnovata passione, di raggiungere, insieme a loro, gli obbiettivi che ci porremo, nella speranza di non deludere le aspettative che, lecitamente, ci sono state riposte.
Ringrazio anche il precedente Consiglio, con cui ho proficuamente lavorato, nonché tutte le varie Commissioni che hanno contribuito sia alla concretizzazione dell’operato dell’Ordine che alla sua crescita.
Infine, se tale riconferma, in parte, potrebbe derivare da una sorta di riconoscimento e premio per i risultati ottenuti in questi quattro anni, non posso assolutamente esimermi dal condividere tali vittorie con il segretario Paolo Marchesi, rimarcando come abbia dedicato tempo, impegno, cooperazione e condivisione delle scelte che sono state fatte, restando sempre al mio/nostro fianco, anche nei momenti più critici.
Prima di accettare la carica di Presidente, ho espresso al Consiglio quali siano gli obbiettivi che auspico di poter rafforzare ed infine raggiungere, con il contributo di tutti. Aspiro ad ottenere un Ordine sempre più di “servizio” per gli iscritti e per la collettività; un Ordine aperto, visibile, partecipativo e comunicativo.
Un Ordine non autoreferenziale ma collegiale, che riesca ad indirizzare e rafforzare la figura dell’Architetto e dell’Architettura.
Un Ordine che promuova una maggiore sinergia tra le altre categorie professionali che vorranno condividere le nostre finalità e strategie.
Riassumendo, mi piacerebbe che si riesca a continuare su quel percorso, già iniziato, che vede l’Ordine non solo come un momento istituzionale o formale ma anche come un forte punto di riferimento per le città e le amministrazioni locali.
Sono sicuro di trovare ancora, sia nel Consiglio che in molti di Voi, la medesima passione nonché il forte entusiasmo ed impegno che ho percepito in questi anni.
Naturalmente resto sempre disponibile a recepire i vostri suggerimenti, le vostre osservazioni e critiche, come del resto ho cercato di fare in questi anni, con la ferma convinzione che nessuno è perfetto e tutto è migliorabile:. Vi chiedo pertanto di essere sempre partecipativi e costruttivi in quanto l’Ordine non è ne il Presidente ne i Consiglieri, ma siete tutti voi iscritti!

Grazie sinceramente.

Cordiali saluti.

Il Presidente
Arch. Aldo Lorini

CHIUDI
CHIUDI