23.09.2021 Comunicazioni interne No Comments

COMUNICATO DELEGATO INARCASSA: Polizza sanitaria

COMUNICATO DELEGATO INARCASSA
Architetti P.P.C. della Provincia di Pavia

inarcassa001Arch. Paolo Marchesi – 335.5475667
pa.marchesi@archiworld.it

  • Polizza Sanitaria Base: verifica regolarità contributiva entro il 15 ottobre
  • Check-up gratuito annuale
  • Decadenze: dopo cinque anni impossibile sanare.

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

POLIZZA SANITARIA BASE
VERIFICA REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA ENTRO IL 15 OTTOBRE

Sapete (forse non tutti) che ogni iscritto ad Inarcassa è automaticamente e gratuitamente titolare di una polizza sanitaria base, che però copre solo i grandi interventi chirurgici e i grandi eventi morbosi. Chi vuole può sempre, a proprie spese, integrarla o estenderla ai famigliari. Da tale polizza è escluso l’iscritto non in regola alla data del 15 ottobre di ogni anno e con effetto sull’assicurazione dell’anno successivo. Per gli iscritti risultati irregolari alla data del 15 ottobre, è prevista una seconda opportunità di rientro in copertura per il secondo semestre dell’anno, se regolarizzano la loro posizione entro il 15 aprile. Consiglio quindi di verificare sul proprio profilo Inarcassa On Line la propria regolarità contributiva entro il 15 ottobre, onde poter usufruire della polizza per il 2022. Con i dovuti scongiuri.

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

CHECK-UP GRATUITO ANNUALE

La Polizza Sanitaria Inarcassa Base prevede gratuitamente delle prestazioni di prevenzione annuale, una volta l’anno, in strutture sanitarie convenzionate, scelte dall’assicurato fra quelle adeguatamente attrezzate. Le prestazioni previste possono essere effettuate in più giorni ed in strutture diverse.

1.        Prelievo venoso in ambulatorio

2.        Colesterolo totale o colesterolemia

3.        Colesterolo HDL

4.        Tempo di protrombina parziale (PTT)

5.        Tempo di protrombina (PT)

6.        Trigliceridi

7.        Glucosio-glicemia

8.        Alaninoaminotransferasi (ALT e AST)

9.        Aspartatoaminostransferasi (GOT)

10.     Urea – azotemia

11.     Creatinina

12.     Esame emocromocitometrico e morfologico completo

13.     Urine; esame chimico, fisico e microscopico

14.     Gamma Glutammil – Transpeptidasi (Gamma GT)

15.     Velocità di sedimentazione delle emazie (VES)

16.     Antigene Prostatico Specifico (PSA) + visita urologica

17.     Ecografia prostatica

18.     Colonscopia anche con asportazione di tessuto a scopo diagnostico. Qualora nel corso dell’esame diagnostico si rendesse necessario un intervento operativo/curativo sarà rimborsato in garanzia la sola quota di prestazione diagnostica

19.     Colonscopia virtuale

20.     Esame Colpocitologico cervico – vaginale (PAP-TEST)

21.     Ricerca sangue occulto fecale

22.     Visita cardiologia + ECG

23.     Visita ginecologica + PAP test

24.     Ecografia mammaria

25.     Mammografia

26.     Ecografia addome completo

27.     MOC (ogni tre anni)

28.     Gastroscopia (ogni tre anni)

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

RIAPERTURA DEI FINANZIAMENTI COVID-19 CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI

Sono nuovamente disponibili per gli Associati finanziamenti fino a 50.000 euro, con contributo in conto interessi al 100% in carico a Inarcassa, da restituire in un periodo massimo di 6 anni, finalizzati a fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di dare prosecuzione all’iniziativa “Finanziamenti a Tasso Zero degli Iscritti”, in considerazione delle risorse ancora disponibili e, dopo un’indagine svolta tra i primi due istituti bancari che avevano presentato un’offerta competitiva nell’ambito dell’originaria procedura, ha assegnato il servizio alla Banca Popolare di Sondrio.

http://www.inarcassa.it/site/home/assistenza/finanziamenti-covid-19/articolo8608.html

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

DECADENZE

ATTENZIONE!

Decadenze (art. 11, comma 2). Dopo 5 anni, Inarcassa non può più effettuare rettifiche dei periodi di iscrizione anche in assenza dei requisiti formali e di continuità professionale di cui all’articolo 7 dello Statuto. Questo significa, sommariamente, che trascorso un lustro, le annualità che presentano carenze contributive, e conseguentemente non producono pienamente effetti previdenziali al fine del trattamento pensionistico, non possono essere sanate con conseguenza perdita di periodi validi alla anzianità contributiva. Si consiglia quindi a tutti gli iscritti di verificare la propria situazione e regolarità contributiva.

Il Delegato Inarcassa
Architetti P.P.C. della Provincia di Pavia
Arch. Paolo Marchesi