Comunicazioni interne

16.05.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su COMUNICATO DELEGATO INARCASSA

COMUNICATO DELEGATO INARCASSA

COMUNICATO DELEGATO INARCASSA
Architetti P.P.C. della Provincia di Pavia

inarcassa001Arch. Paolo Marchesi – 335.5475667
pa.marchesi@archiworld.it

  • deroga al pagamento del minimo soggettivo: richiesta entro 31 luglio 2021
  • scadenza prima rata minimi 2021: 30 giugno 2021 ma senza sanzioni entro 31 dicembre 2021
  • Versamento dei contributi tramite F24
  • INARCASSA IN CONFERENCE anche a PAVIA
  • Decadenze: dopo cinque anni impossibile sanare

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

DEROGA AL PAGAMENTO DEL MINIMO SOGGETTIVO

La norma prevede la possibilità di derogare all’obbligo della contribuzione minima soggettiva per un massimo di 5 anni – anche non continuativi – nell’arco della vita lavorativa, per chi produce redditi inferiori al valore corrispondente al contributo minimo soggettivo.

Pertanto, chi prevede di conseguire nel 2022 un reddito professionale inferiore a 16.310 euro può non versare il contributo soggettivo minimo e pagare il 14,5% del solo reddito effettivamente prodotto entro dicembre 2023, dopo la presentazione della dichiarazione on line.

Nel corso dell’anno di deroga restano garantiti i servizi di assistenza (maternità, sussidi, indennità temporanea inabilità, mutui, finanziamenti) così come la possibilità di presentare domanda di riscatto (laurea, servizio militare, periodi di lavoro all’estero) o di ricongiunzione dei periodi assicurativi maturati presso altre gestioni previdenziali.

Il contributo minimo integrativo e il contributo di maternità vanno comunque versati entro i termini previsti (30 giugno e 30 settembre dell’anno in corso).

I REQUISITI

  1. essere iscritto ad Inarcassa al momento della richiesta;
  2. non essere pensionando o pensionato Inarcassa;
  3. non essere titolare di pensione erogata da altro ente previdenziale (tranne la pensione di invalidità civile dell’INPS);
  4. non usufruire della riduzione per i giovani under 35 anni;
  5. non aver esercitato la facoltà di deroga già per 5 volte.

LA DOMANDA

La deroga deve essere richiesta, entro e non oltre il 31 maggio 2022, esclusivamente in via telematica tramite l’applicativo disponibile nell’area riservata di  al menù “Agevolazioni – Deroga contributo soggettivo minimo”.

Nota bene

Può richiedere la deroga anche chi ha in corso la rateizzazione bimestrale dei contributi minimi. In tal caso, il piano di rateizzazione decade; le rate già versate vanno in compensazione con il contributo integrativo e il contributo di maternità e l’importo residuo, se dovuto, andrà corrisposto al 30 settembre.

La domanda può essere annullata entro e non oltre il termine stabilito per la richiesta, esclusivamente in via telematica, sempre dall’applicativo su Inarcassa On Line.

MODALITÀ DI VERSAMENTO

Se l’ammontare del reddito professionale che verrà inserito nella dichiarazione (da presentare entro il 31 ottobre 2023 per il 2022) sarà inferiore a € 16.310, si genererà, alla fine della procedura di inserimento della dich on line, un avviso di pagamento PagoPA per un importo pari al 14,5% del reddito dichiarato, da pagare entro il 31/12/23.

Qualora invece il reddito professionale dichiarato si rivelasse uguale o superiore a € 16.310, l’avviso di pagamento PagoPA, con scadenza 31/12/23, che si dovrà generare alla fine della procedura di inserimento della dich on line, conterrà anche l’importo pari al 14,5% del reddito dichiarato, maggiorato degli interessi (BCE+4,50%) sul solo contributo minimo dovuto e decorrenti dalle due scadenze ordinarie (integrazione obbligatoria).

Se la dichiarazione reddituale 2022 non venisse presentata entro il 31/12/2023 la deroga sarà revocata automaticamente con il conseguente ripristino del contributo minimo soggettivo dovuto e l’applicazione delle sanzioni previste dal Regolamento Generale Previdenza.

GLI EFFETTI

La deroga determina la diminuzione dell’anzianità contributiva utile alla pensione che viene riconosciuta in misura proporzionale a quanto versato per l’annualità interessata.

Ad esempio, a fronte di un reddito di 5.000 euro dichiarato per il 2021, il contributo soggettivo dovuto sarà 5.000 * 14,50% = 725 euro, per cui l’anzianità sarà pari a 116 giorni anziché 365. [(725/2.280) * 365 gg.]

Si potrà integrare gli importi non versati richiedendo il riscatto entro i cinque anni successivi e assicurarsi così l’anzianità previdenziale intera (integrazione volontaria). La domanda di riscatto può essere presentata, esclusivamente dagli associati iscritti alla Cassa, già dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello derogato e l’elaborazione del relativo onere potrà essere effettuata a seguito di presentazione della dichiarazione reddituale dell’anno in deroga ed a seguito del pagamento del conguaglio eventuale.

Ad esempio: il riscatto della deroga 2021, di n. 116 giorni, sarà possibile entro il 31/12/2026. La domanda potrà essere presentata già dal 1° gennaio 2022 ma l’elaborazione dell’onere potrà avvenire soltanto dopo il 31 ottobre 2022 (termine di presentazione della dichiarazione reddituale 2021).

http://www.inarcassa.it/site/home/contributi/deroga-contributo-minimo-soggettivo.html

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

SCADENZA PRIMA RATA MINIMI 2022

Al 30 giugno scadenza prima rata dei contributi minimi 2022, pari a € 1.564,00.

La seconda rata di € 1.564,00 dovrà essere versata entro il 30 settembre 2022.

Questo perché per l’anno in corso gli importi del contributo minimo (soggettivo + integrativo + maternità/paternità) sono:

CONTRIBUTO SOGGETTIVO: € 2.365,00 (interamente deducibile ai fini fiscali);

CONTRIBUTO INTEGRATIVO: € 710.00 (non assoggettabile all’IRPEF e non concorre alla formazione del reddito professionale)

Nota dal 01/01/2021 il contributo minimo, sia soggettivo sia integrativo, è dovuto per intero dagli iscritti pensionati di Inarcassa, fatta eccezione per i pensionati di invalidità Inarcassa e per i pensionati percettori dell’assegno per figli con disabilità grave erogato dall’Associazione che dovranno il contributo nella misura del 50% (art. 4.3 Regolamento Generale Previdenza).

MATERNITA’/PATERNITA’: € 53,00,

per un totale di contribuzione minima pari a € 3.128,00

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI TRAMITE F24

Dal 1° giugno 2020, è possibile accedere al sistema di versamento unitario che, attraverso il Modello F24, consente di utilizzare i crediti d’imposta (COMPRESI QUELLI PRODOTTI CON I BONUS E SUPERBONUS FISCALIper il pagamento dei contributi dovuti a Inarcassa.

La funzione per generare il modello è accessibile dalla propria area riservata su Inarcassa On line, nella sezione “Adempimenti” alla voce “Gestione pagamenti”, e sarà disponibile anche nell’ambito della compilazione della dichiarazione annuale on line.

Basta selezionare il contributo da versare fra quelli disponibili per la compensazione e il modello sarà proposto, in triplice copia, già precompilato con l’importo e tutte le informazioni necessarie al pagamento ad Inarcassa.

Può essere utilizzato:

  1. direttamente:

o    mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate utilizzando i canali Entratel o Fisconline;

o    mediante i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia (banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione, prestatori di servizi di pagamento);

  1. tramite gli intermediari (professionisti, associazioni di categoria, Caf)

Per usufruire della compensazione vi è l’obbligo di presentare il modello F24 (sia con saldo zero che con saldo positivo) esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate, utilizzando i canali Entratel Fisconline.

Il pagamento tramite modello F24 coinvolge, oltre la banca, anche l’Agenzia delle Entrate e la Banca d’Italia e l’acquisizione dell’incasso in estratto conto può pertanto avvenire anche dopo 1 mese.

http://www.inarcassa.it/site/home/contributi/come-versare/articolo8762.html

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

INARCASSA IN CONFERENCE

Nell’ambito del progetto che punta a trasformare l’Ente in un vero e proprio partner previdenziale, pronto ad orientare, accompagnare e sostenere gli Associati, Inarcassa in Conference dal 2 maggio è disponibile anche per gli iscritti della provincia di Pavia

Tutti gli utenti, sia iscritti che società, residenti o con sede legale/amministrativa in provincia di Pavia, possono prenotare un appuntamento In Conference con una procedura semplice e guidata, a cui si accede tramite Inarcassa On Line.

È una modalità di contatto che, grazie a tecnologie oggi alla portata di tutti, consente, agli associati residenti in provincia di Pavia e alle società di ingegneria aventi la sede legale e/o amministrativa in tale provincia, di incontrare in videoconferenza un consulente Inarcassa. Il contatto potrà avvenire attraverso qualsiasi PC, purchè dotato di webcam e cuffie audio presso lo studio o l’abitazione.

Inarcassa On Line offre così, occasioni di incontro personalizzato, mediante videoconferenza, al fine di risolvere situazioni previdenziali complesse.

E’ possibile quindi prenotare un appuntamento, accedendo all’ area riservata di Inarcassa On Line con le proprie credenziali. Gli incontri sono pianificati con frequenza settimanale. La richiesta on line dovrà pervenire almeno cinque giorni prima della data dell’incontro, per permettere ai consulenti di verificare la posizione e fare in modo che la video conferenza sia risolutiva. Le prenotazioni sono gestite direttamente dalle competenti Direzioni di Inarcassa, che hanno il compito di valutare le richieste pervenute, confermando via mail il luogo del collegamento e l’orario dell’incontro, o individuando, laddove opportuno, una modalità di contatto diversa più adatta alla richiesta.

Il servizio è disponibile, per gli associati con cadenza bisettimanale – il martedì e il giovedì dalle ore 9.15 alle ore 17.00 – e alle società il giovedì, nello stesso orario.

https://www.inarcassa.it/inarcassa_conference/home.html

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

DECADENZE

ATTENZIONE!

Decadenze (art. 11, comma 2). Dopo 5 anni, Inarcassa non può più effettuare rettifiche dei periodi di iscrizione anche in assenza dei requisiti formali e di continuità professionale di cui all’articolo 7 dello Statuto. Questo significa, sommariamente, che trascorso un lustro, le annualità che presentano carenze contributive, e conseguentemente non producono pienamente effetti previdenziali al fine del trattamento pensionistico, non possono essere sanate con conseguenza perdita di periodi validi alla anzianità contributiva. Si consiglia quindi a tutti gli iscritti di verificare la propria situazione e regolarità contributiva.

Il Delegato Inarcassa
Architetti P.P.C. della Provincia di Pavia
Arch. Paolo Marchesi

16.05.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Incontro Architetti

Incontro Architetti

Agli Iscritti
Prot. 523

Si comunica che mercoledì 25 maggio ore 21.00 presso il Mulino di Mora Bassa di Vigevano, Str. Morabassa, 34, si terrà una Commissione Consultiva rivolta agli iscritti di Vigevano e della Lomellina e a tutti gli interessati, finalizzata ad individuare tematiche e criticità della professione sul territorio, e a condividere iniziative ordinistiche di livello locale e provinciale.

Cordiali saluti.

Il Presidente
Arch. Gian Luca Perinotto

04.05.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Circolare informativa 01/2022

Circolare informativa 01/2022

GENTILI ISCRITTI

Vi trasmettiamo in allegato circolare informativa sulle recenti attività ordinistiche del nostro Consiglio, e breve sintesi dei lavori di Consulta AL e CNAPPC.
Il documento, al quale cercheremo di dare continuità di aggiornamento, è finalizzato ad illustrare e riassumere l’articolato compito che siamo svolgendo, rinviando per maggiori spiegazioni agli appositi collegamenti.
Il Consiglio, oltre alla gestione dell’Ordine, è impegnato sui temi programmatici e sulle questioni professionali, e orientato a sviluppare i temi prioritari, strategici e contingenti, di questo periodo di crisi.
Riteniamo che l’interlocuzione tra Iscritti e Consiglio debba continuare a rappresentare l’elemento basilare per il buon andamento e l’efficacia delle azioni condivise dell’Ordine, anche attraverso il lavoro e il supporto delle Commissioni che sono sempre aperte a proposte e partecipazione degli iscritti per affrontare insieme i temi culturali e lavorativi della nostra professione.

Cordiali saluti.

Il Presidente
Arch. Gian Luca Perinotto

29.04.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Sportelli consulenze gratuite Maggio

Sportelli consulenze gratuite Maggio

Agli ISCRITTI

Si avvisa che gli sportelli saranno attivi nelle seguenti date del mese di MAGGIO 2022:

consulenza Igienico sanitaria
– martedì 10
– martedì 24

consulenza Tecnico legale:
– sabato 14
– sabato 28

consulenza Commissione Contratti e Compensi:
– sabato 28

Gli interessati potranno fissare un appuntamento contattando la segreteria.

Per l’accesso all’Ordine  sarà obbligatorio essere in possesso di certificazione Green Pass.
Resta in vigore l’uso della mascherina FFP2, ed igienizzazione delle mani.

Cordiali saluti.

La Segreteria

11.04.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Campagna di informazione sicurezza nei cantieri

Campagna di informazione sicurezza nei cantieri

A TUTTI GLI ISCRITTI

Prot. 375

Negli ultimi mesi il nostro Ordine ha partecipato attivamente ad un tavolo istituzionale, costituito da e presso l’ATS di Pavia, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, organizzando una campagna di sensibilizzazione rivolta ai piccoli proprietari per divulgare gli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare attenzione ai cantieri edili e agli obblighi previsti per i committenti dei lavori. Dal gruppo di lavoro riunitosi presso la sede dell’ATS di Pavia, sono stati predisposti due opuscoli, uno in forma di locandina e uno in forma di pieghevole che informano sui rischi di varia natura derivanti dai cantieri e sulle responsabilità dei committenti. Tali informazioni, riportate con un linguaggio semplice e chiaro, servono a sensibilizzare i cittadini anche in merito alla scelta dell’impresa edile cui affidare i lavori e alla necessità di rivolgersi a professionisti preparati in materia.

La presenza dell’Ordine in un importante tavolo di lavoro, conclusosi con la conferenza stampa organizzata alla presenza del Prefetto, e condiviso con tutte le istituzioni territoriali, vuole rimarcare il ruolo fondamentale degli Architetti nello sviluppo e nella trasformazione del territorio.

E’ importante la diffusione del risultato di quanto generato dallo sforzo comune e si chiede ai colleghi di mettere a disposizione dei propri contatti la documentazione allegata.

Cordiali saluti.

Il Consigliere
Arch. Ivano Crimella

Il Presidente
Arch. Gian Luca Perinotto

09.04.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su COMUNE DI PAVIA: Circolari Dirigenziali

COMUNE DI PAVIA: Circolari Dirigenziali

Agli ISCRITTI

Prot. 367

Si inviano, in allegato due Circolari Dirigenziali (n. 1/2022 e n. 2/2022) ricevute a firma dell’Ing. Giovanni Biolzi, Dirigente del Settore Urbanistica Edilizia del Comune di Pavia.
Non sono state inviate nell’immediato perché nel frattempo sono state oggetto di confronto al tavolo costituito con il medesimo settore del Comune di Pavia, l’Ordine degli Ingegneri ed il Collegio dei Geometri.

Su alcune perplessità, che abbiamo voluto evidenziare, è già stata concordata una modifica per la quale, tra gli allegati da presentare con la Dichiarazione dello stato legittimo dell’immobile, tale dichiarazione potrà essere resa sia sotto forma di Perizia Giurata (come riportato in Circolare) che di Perizia Asseverata (come concordato al Tavolo).

Altri aspetti sono ancora in fase di discussione per cui non si escludono altre modifiche migliorative: in tal caso sarà nostro impegno avvisare tutti gli iscritti.

Chi avesse suggerimenti o proposte sul tema, è invitato ad inviarle alla segreteria dell’Ordine.
Si inviano, in allegato due Circolari Dirigenziali (n. 1/2022 e n. 2/2022) ricevute a firma dell’Ing. Giovanni Biolzi, Dirigente del Settore Urbanistica Edilizia del Comune di Pavia.

Non sono state inviate nell’immediato perché nel frattempo sono state oggetto di confronto al tavolo costituito con il medesimo settore del Comune di Pavia, l’Ordine degli Ingegneri ed il Collegio dei Geometri.

Su alcune perplessità, che abbiamo voluto evidenziare, è già stata concordata una modifica per la quale, tra gli allegati da presentare con la Dichiarazione dello stato legittimo dell’immobile, tale dichiarazione potrà essere resa sia sotto forma di Perizia Giurata (come riportato in Circolare) che di Perizia Asseverata (come concordato al Tavolo).

Altri aspetti sono ancora in fase di discussione per cui non si escludono altre modifiche migliorative: in tal caso sarà nostro impegno avvisare tutti gli iscritti.

Chi avesse suggerimenti o proposte sul tema, è invitato ad inviarle alla segreteria dell’Ordine.

Cordiali saluti.

Arch. Paolo Marchesi
Segretario dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Pavia

06.04.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su PROMEMORIA QUOTA 2022

PROMEMORIA QUOTA 2022

Agli ISCRITTI

Si ricorda che il termine per il pagamento della quota d’iscrizione 2022 è il 30 aprile 2022.

Il pagamento andrà effettuato utilizzando l’Avviso PagoPa inviato nel mese di gennaio sia all’indirizzo PEC che mail ordinaria.

Importo:

  1.  €. 210,00 per tutti gli iscritti, senza distinzione di sezione o settore.
  2.  €. 180,00 per i giovani con meno di 35 anni di età per i primi 3 anni d’iscrizione, senza distinzione di sezione o settore.

ATTENZIONE!
Il mancato pagamento della quota non costituisce automatica cancellazione dall’Ordine e risulta violazione del Codice Deontologico.

In caso di mancato pagamento della quota entro il termine su citato, dovranno essere riemessi nuovi certificati e pertanto alla quota verrà applicato un’indennità di ritardato pagamento e le spese per l’emissione di un nuovo certificato pari ad € 10,00 ad emissione.

  • entro il 30 giugno + € 20,00 + 10,00
  • entro il 30 settembre + € 50,00 + € 10,00
  • entro il 31 dicembre + € 100,00 + € 10,00

Se entro il 31 dicembre 2022 non sarà pervenuto alcun pagamento, verrà avviato il recupero forzoso del dovuto (quota + mora + spese) ed il procedimento disciplinare come da art. 50 R.D. 2537 del 23.10.1925.

Il Segretario
Arch. Paolo Marchesi

09.03.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Circolare n.24_187_22-Accordo quadro RPT-FCA avente ad oggetto speciali condizioni di acquisto autoveicoli Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional, per gli iscritti agli Albi o Registri professionali – rinnovo e aggiornamento marzo 2022

Circolare n.24_187_22-Accordo quadro RPT-FCA avente ad oggetto speciali condizioni di acquisto autoveicoli Fiat, Abarth, Lancia, Alfa Romeo, Jeep e Fiat Professional, per gli iscritti agli Albi o Registri professionali – rinnovo e aggiornamento marzo 2022

E’ pervenuta dalla Rete delle Professioni Tecniche la circolare n. 9, prot. 82/2022 del 7 marzo 2022, con la quale si forniscono informazioni in merito al rinnovo dell’accordo in oggetto, valido fino al 31 dicembre 2022, e all’aggiornamento relativo al mese di marzo della tabella relativa agli sconti applicabili.

Si ricorda che l’iniziativa promossa da Fiat Chrysler Automobiles S.p.a. è riservata a tutti i professionisti iscritti agli Ordini e Collegi aderenti alla RPT.

26.02.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su HANGAR TICINUM – Risultati Concorso

HANGAR TICINUM – Risultati Concorso

L’indiscutibile valore storico e artistico dell’Idroscalo, l’unicità della sua tipologia architettonica e il preoccupante stato di degrado in cui versa l’edificio da decenni, sono solo alcuni dei motivi che hanno motivato l’idea di questo concorso.

“Hangar Ticinum” ha sfidato i partecipanti a immaginare un pieno recupero della base idrovolante con l’ambizione di restituire alla città di Pavia l’importanza e la centralità che un tempo aveva.

Le proposte premiate hanno saputo esaltare le caratteristiche architettoniche del progetto originario unendo interventi di design contemporaneo a programmi flessibili e interattivi aperti alla comunità locale.

TerraViva ringrazia tutti i concorrenti per aver partecipato a questo concorso e per aver contribuito alla ricerca nell’ambito del recupero del patrimonio architettonico italiano.

25.02.2022 Comunicazioni interne Commenti disabilitati su Proroga abilitazione tecnico antincendio

Proroga abilitazione tecnico antincendio

Agli ISCRITTI

Prot. 183

Proroga validità dell’aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio

Con Decreto Legge 23 luglio 2021 n. 105, la scadenza dello stato di emergenza epidemiologica COVID-19 è stata ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2021.
A seguito del citato Decreto, tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni, segnalazioni certificate di inizio attività, attestati di rinnovo periodico di conformità antincendio e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la nuova data di cessazione dello stato di emergenza (31 dicembre 2021), conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.
Sono comprese le scadenze dei quinquenni di riferimento per l’aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio (in scadenza naturale tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021), la cui durata può essere differita a novanta giorni successivi alla data di cessazione dello stato di emergenza, quindi al 31 marzo 2022.
Non potranno beneficiare della proroga i quinquenni di riferimento con scadenza naturale successiva al 31 dicembre 2021 che risultano quindi scaduti nell’anno in corso.

Il Consigliere
Arch. Ivano Crimella