06.12.2014 Comunicazioni - old No Comments

Auguri di Natale

Prot. 1783

Agli ISCRITTI

Cari colleghi,

un altro anno faticoso e problematico è trascorso e, purtroppo, quello che ci aspetta non sarà certo più proficuo.

E’ sicuramente frustrante per me rivolgermi nuovamente a Voi senza potervi dare notizie di ripresa, di lavoro, di certezze, così come è disarmante apprendere che continuiamo ad essere indicati come evasori fiscali pur presentando, dati alla mano, dichiarazioni dei redditi ormai vicini alla soglia di povertà.

La politica è sorda e a nulla valgono le nostre istanze, le nostre sollecitazioni, i nostri lamenti e quelli del Consiglio Nazionale; serve un’inversione di rotta politica e di Governo.

E’ da anni che sosteniamo che una vera risposta sta nel lancio e nella realizzazione di un grande progetto d’investimento di idee e di denaro sulla città, per intervenire sul grande e vecchio patrimonio di edifici ormai a “fine vita”; questo per un risparmio sull’energia, per la sicurezza, per realizzare spazi pubblici che diano senso alla comunità.

E’ da anni che pretendiamo necessità di concorsi, in modo da permettere alla stragrande maggioranza degli studi professionali di piccole dimensioni, nonché ai giovani architetti, di poter accedere alle gare per l’affidamento di servizi di architettura e ingegneria.

E’ da anni che evidenziamo l’incongruità della logica dei “requisiti quantitativi”, come il fatturato ed il numero dei professionisti per gli appalti pubblici.

E’ da anni che chiediamo una chiara regolamentazione sulle competenze professionali.

Ma a fronte di queste istanze, a parte i balzelli imposti (Pos, fatture elettroniche ecc.), solo chiacchiere, promesse e tanto fumo.

Non ho purtroppo ricette per risolvere questi problemi, ma ritengo sia importante perseverare, non disperdere le nostre energie e la nostra coesione e andare avanti uniti.

Con questo spirito, anche quest’anno abbiamo organizzato un momento di “tregua” per poterci scambiare gli auguri con un minimo di serenità.

Spero in un’ampia partecipazione, a dimostrazione e prova di un sincero coinvolgimento e di una solida compattezza di categoria.

A coloro che non saranno presenti, a nome mio personale e da parte dell’intero Consiglio, il più sentito e sincero augurio di un felice Natale e di un sereno 2015.

Il Presidente
Arch. Aldo Lorini